link utili

Per maggiori informazioni e approfondimenti:

http://www.salute.gov.it/

http://www.salute4teen.it/it/4teen

http://www.droganograzie.it/

http://www.sostanze.info/

http://www.alcol.net/it

 

#dontdrinkyourbrain

In questo articolo Netyx propone una riflessione sul tema del  consumo di alcolici.
Siamo partiti dalle richieste dei ragazzi e da un interessante progetto realizzato da alcuni studenti dell’Istituto ITSOS Marie Curie, con i loro professori, che Netyx ha affiancato nella realizzazione di una campagna di promozione del benessere, lanciata con l'ashtag #dontdrinkyourbrain, rivolta a tutta la scuola e con NETYX.IT, diffusa tramite Facebook Netyx Social e Twitter Social Netyx , con Instagram Netyx Social e  attraverso il canale YouTube Netyx Social per tutti i ragazzi.

Leggiamo cosa dicono i ragazzi in un comunicato sul progetto di ricerca "Conoscere il rischio dell'abuso dell'alcol"

"All'origine della nostra ricerca sul consumo dell'alcol tra i giovani c'è la sensazione che i danni provocati dall'abuso non siano ancora pienamente conosciuti. L'obiettivo è stato quindi quello di promuovere una corretta informazione che contribuisca alla consapevolezza e alla riduzione dei gravi problemi causati all'organismo, che vanno dalla perdita di memoria alla sterilità, passando per le patologie epatiche.  
Molti studi, tra cui quello dell’OMS, hanno stabilito che consumare alcol al di sotto dei 16-17 anni provoca danni maggiori, a causa della mancanza di un enzima (l’alcol deidrogenasi) che metabolizza l’alcol e quindi lo trasforma da sostanza tossica ad innocua. Non solo l'età ma anche il sesso condiziona il metabolismo dell'alcol infatti l’uomo lo metabolizza più facilmente rispetto alla donna che produce una minore quantità di enzima alcol deidrogenasi. 

Il questionario che abbiamo somministrato agli studenti della nostra scuola è stato utilizzato proprio per comprendere la realtà del fenomeno oltre i luoghi comuni, gli stereotipi e i contraddittori modelli di comportamento definiti dai media e dalla pubblicità. Le risposte ci dicono che: molti ragazzi bevono abitualmente e sembrano inconsapevoli dei danni, associano il bere al divertimento, inoltre per la maggior parte di loro la percezione soggettiva è quella di essere "immuni" da rischi. Qualcuno pensa che non esistano regole uguali per tutti e che ciascuno debba scoprire "come e se bere" attraverso la propria esperienza personale.

Un altro obiettivo che ci siamo proposti è stato quello di comprendere le cause più profonde che portano al consumo di alcol che può diventare, nei casi più estremi, alcolismo. Non si tratta solo di un banale passatempo come alcuni giovani pensano. Molto spesso l'uso e l'abuso di alcol sembra legato alla naturale necessità di sentirsi come gli altri, magari un po' più disinibiti e liberi. I dati della ricerca che abbiamo realizzato dimostrano che questa disinibizione e questo senso di libertà è un'illusione che dura poco ma fa molti danni.  

Infine per condividere le informazioni raccolte e sensibilizzare la scuola sull'argomento, abbiamo voluto realizzare con Netyx ad una campagna di promozione della salute che abbiamo intitolato #dontdrinkyourbrain: la campagna tratta il tema dell'alcol ed è rivolta ai nostri compagni e più in generali a tutti i ragazzi. Per saperne di più e per dire la vostra seguiteci sui social e postate i vostri commenti utilizzando l'ashtag #dontdrintyourbrain.

Se siete interessati ad avviare una iniziativa simile all’interno del vostro Istituto, con i professori o nelle giornate di autogestione, potete consultare il progetto nella sezione #scuolanetyx, tra i progetti Netyx_Lab."

Altre riflessioni su ALCOL e benessere

Ringraziamo i ragazzi del loro lavoro e della grande collaborazione. Di seguito NETYX.IT ti propone alcuni ulteriori spunti di riflessione.

Essere informato non fa male! Informarti ti rende maggiormente consapevole e padrone delle tue scelte di benessere e di vita.

Cosa sappiamo del consumo di sostanze alcoliche e dei comportamenti a rischio legati al consumo di alcol? Quando si parla di sostanze dannose si pensa alle droghe illegali come la cannabis o l’ecstasy. Ma la sostanza più usata e abusata è una sostanza che è legale per le persone con più di 18 : l’alcol. L'alcol è legale in Italia per i maggiori di 18 anni. I messaggi pubblicitari e il pensiero comune ci mostra che bere  alcolici è un comportamento ancora ampiamente accettato a livello sociale. I giovani sono sottoposti a centinaia di annunci che promuovono l’assunzione di bevande alcoliche. Qualche ricerca fornisce dati  che avvallano l'idea che una piccola quantità di alcol assunta ogni giorno può contribuire al benessere nel caso di una persona adulta. Possiamo però avvalerci di molti studi e informazioni che mettono in evidenza i diversi rischi correlati all’uso dell’alcol. Nonostante questi dati, l'abuso di alcol è un grave problema in Italia e tra i ragazzi.

Prova a chiederti se sapresti rispondere alle seguenti domande e segui i suggerimenti sui link utili per approfondire.

Che cosa è l'alcol?

Bere alcolici è un comportamento molto diffuso, ma non molti sanno cosa è l’alcol. Sapere cosa è l’alcol, può essere utile per scoprire gli effetti dell’ assunzione di alcol sul benessere e sui comportamenti. Essere informati sugli effetti dell’alcol può aiutarti a consumare alcol in modo sicuro.

http://www.salute.gov.it/portale/salute/p1_5.jsp?lingua=italiano&id=209&area=Vivi_sano

http://www.salute4teen.it/ITA/4Teen/Default.aspx?SEZ=12&PAG=246&NOT=737

Come funziona l'alcol?

L'alcol può avere un effetto diverso sul tuo corpo e sulla tua mente sulla base di una serie di fattori diversi. Gli effetti immediati dell’alcol possono essere poco visibili, ma l' impatto a lungo termine dell'abuso di alcol può essere seriamente dannoso per la salute mentale e fisica. L'alcol può anche contribuire a comportamenti anti-sociali , alterando il giudizio di una persona e la consapevolezza di sé.

http://www.droganograzie.it/alcol_cose.html

Si può per bere in modo responsabile ?

Tutti dicono di bere in modo responsabile, ma può essere difficile sapere esattamente che cosa ciò significhi nella pratica. Imparare a conoscere modi per mantenere il consumo di alcol sotto controllo può essere il primo passo per imparare a bere in modo responsabile, compresa la capacità di essere responsabili di sè stessi e cercare un aiuto esterno per affrontare il problema di un comportamento a rischio nel bere.

http://www.salute.gov.it/portale/salute/p1_5.jsp?lingua=italiano&id=209&area=Vivi_sano

Si può partecipare a una festa e "bere in modo sicuro" ?

Tutte le persone amano far festa. Se stai pensando di partecipare ad una festa, o uscire di con gli amici per “bere qualcosa”, ci sono alcune cose che dovresti tenere a mente per festeggiare in sicurezza: dalle informazioni sull'alcol, sui comportamenti a rischio legati al bere alcolici ai contatti di emergenza.

I comportamenti a rischio legati all’uso dell’alcol possono essere: il binge drinking; il drink spiking; la violenza; praticare sesso non sicuro; guidare dopo aver bevuto (o salire in auto con un guidatore ubriaco).

Per festeggiare in modo sicuro dovresti pensare a diverse precauzioni: avere i riferimenti di chi chiamare in caso di necessità e  la possibilità di procurarti un trasporto sicuro, ordinare le tue bevande e tenerle con te: questa è una buona tattica per evitare di drink-spiking in quanto renderà molto più difficile per qualcuno, che si tratti di un estraneo o qualcuno che conosci, avvicinarsi per alterare il tuo drink, evitare sempre di bere eccessivamente (binge drinking) e bere lentamente e con prudenza, evitare liti, e cercare di risolvere le discussioni senza diventare aggressivi, ricordarsi di praticare scelte di sesso sicuro, se si decide di avere rapporti sessuali. http://www.netyx.it/sesso/contraccettivi/

Come aiutare un amico ubriaco? 

Se un tuo amico ha bevuto è meglio che sia tu a guidare e a riaccompagnarlo a casa. E’ importante prendersi cura di un amico se ha bevuto molto. Dopo, sarebbe anche importante pensare di parlargli e informarlo dei rischi che corre anche invitandolo a parlarne con uno specialista di fiducia.

http://it.wikihow.com/Prendersi-Cura-di-una-Persona-Ubriaca

Alcol e sessualità

Frequentemente si  pensa che l’alcol sia afrodisiaco,questo  perche’ a basse dosi inibisce i centri cerebrali che governano la paura,con conseguente riduzione dello stato d’ansia. Questo effetto viene ricercato perché  si diventa più allegri e socievoli, si sta meglio con gli altri e viene più facile avvicinare chi piace. Con l’aumento della concentrazione di alcol nel sangue l’effetto inibitorio si estende e si deprime il comportamento in generale, reazione sessuale compresa. In pratica l’alcol può facilitare l’espressione del desiderio sessuale, ma nello stesso tempo può interferire con la risposta sessuale,generando una più o meno temporanea  impotenza. Questo succede con l’assunzione di una quantità medio- bassa di alcolici, ma essendo una sostanza che agisce sul sistema nervoso centrale, crea dipendenza psico fisica e per questo si tende ad aumentare la dose per raggiungere lo stesso effetto. Il consumo abitudinario di alte dosi compromette tutta la sfera sessuale e della riproduzione:nelle ragazze si possono verificare irregolarità mestruali e sterilità e nei maschi impotenza e perdita dei caratteri maschili secondari (peli, tessuto muscolare) per interferenza con la produzione di testosterone con comparsa di quelli femminili come l’aumento delle mammelle(ginecomastia).

Sotto l’effetto dell’alcool, per perdita di lucidità, aumenta il rischio di :

-rapporti sessuali non desiderati e non consenzienti

-contrarre infezioni a trasmissione sessuale

-avere un concepimento non desiderato

-subire un’aggressione sessuale.

In che modo l'alcol disturba la guida?

L'alcol rallenta l'attività del sistema nervoso centrale, compreso il cervello. L'alcol potrebbe influenzare la guida provocando:

  • visione alterata, tempi di reazione ridotti: la concentrazione,la vigilanza ridotte e sonnolenza  possono causare "colpi di sonno" mentre si è al volante.
  • Difficoltà a comprendere le informazioni sensoriali e la difficoltà a fare diverse attività contemporaneamente (ad esempio, tenere la corsia e nella giusta direzione, pur concentrandosi sul traffico)

http://www.salute.gov.it/portale/salute/p1_5.jsp?lingua=italiano&id=209&area=Vivi_sano

Cosa dice la Legge ?

In Italia è vietata la vendita e il consumo di bevande alcoliche ai giovani minori di 18 anni. Il divieto al consumo di alcolici si eleva a 21 anni per chi guida da meno di 3 anni.

http://www.salute4teen.it/ITA/4Teen/Default.aspx?SEZ=12&PAG=246&NOT=735

http://www.alcol.net/it

Queste  informazioni non sono esaustive e non devono essere utilizzate come alternativa alla cura professionale. Se pensi di avere un problema con l’alcol, consulta un medico oppure rivolgiti al Consultorio per parlarne, confrontarti e riflettere sulle tue abitudini a bere e per essere informato e orienato ai Servizi specialistici.